Aggiornato il 27/12/2021 in Curiosità

Compiti a casa: 5 consigli per aiutare i bambini

Il tuo bambino non ha voglia di fare i compiti?

Quando il bambino si lamenta per fare i compiti scolastici, ogni pomeriggio e weekend diventa una lotta.

Il genitore può aiutare ad affrontare meglio i compiti con alcune semplici regole.

1° regola per aiutare a fare i compiti: definisci il momento

Il bambino cerca in ogni modo di procrastinare il momento di fare i compiti. La mamma o il papà deve spronarlo onde evitare che il bambino rimandi in continuazione. Puoi definire insieme al bambino un orario preciso e a quell'orario il bambino deve iniziare a svolgere i propri compiti.

2° regola per aiutare a fare i compiti: lascialo sbagliare

I genitori hanno spesso la tendenza di sostituirci al figlio nello svolgimento dei compiti . Tuttavia in questo modo non li aiutiamo a diventare autonomi.

La scuola sempre proprio per imparare nuove nozioni. Il maestro di mia figlia dice che non vuole vedere quaderni tutti perfetti ma di lasciare che il bambino svolga i compiti e faccia i propri errori.

Possiamo certamente aiutare il bambino nel fare i compiti, magari dandogli dei chiarimenti su alcune materie, facendolo ripetere ad alta voce, aiutandolo nel trovare una metodologia di studio,...

3° regola per aiutare a fare i compiti: rendilo autonomo

Strettamente correlata alla secondo regola, questo suggerimento richiama il proverbio "sbagliando si impara". Se ci si sostituisce al bambino e si fanno i suoi compiti, non lo si sta veramente aiutando. Si può aiutarlo facendogli capire come si svolge un compito. Ad esempio se ci sono 10 divisioni, si può fare insieme la prima così che ripassi / capisca la metodologia e poi lasciare che svolga le altre nove operazioni in autonomia.

4° regola per aiutare a fare i compiti: fagli i complimenti

Gratifica il bambino se sta facendo i compiti bene e con attenzione, ma senza esagerare. E' il suo "lavoro" fare i compiti.

5° regola per aiutare a fare i compiti: sfidalo

Ogni tanto, invece di incoraggiarlo eccessivamente, prova a dirgli "questo compiti è molto difficile, per bambini più grandi, sarai in grado di farlo". In questo modo il bambino accetta la sfida e svolgerà il suo compito.

Condividi
Condividi

Ricevi tante idee per i tuoi bambini!

Bimbi a Festa

Iscriviti alla newsletter!